Category archive: Uncategorized

#PoldiPezzoliStories – L’arte al tempo del Covid-19

#iorestoacasa. Questo l’atto di responsabilità che tutti devono compiere in questo difficile periodo segnato dal Covid-19. Per questo, anche le porte dei musei, restano chiuse. L’arte si cela agli sguardi fisici dei visitatori, nella paziente e pudica attesa che la vita possa riprendere il suo corso. Attraverso il digitale però, possiamo ancora godere, nonostante la distanze e la separazione, della bellezza di quelle opere che forse non abbiamo saputo apprezzare abbastanza, fino a quando potuto avvicinarci fisicamente ad esse.

Continue reading

Il momento dell’isolamento: le voci dei milanesi che vivono all’estero

Quando abbiamo stappato lo spumante abbracciando amici e parenti la notte dell’ultimo Capodanno non avremmo mai immaginato, anche con la più fervida fantasia, di ritrovarci, nemmeno tre mesi dopo, confinati in casa e con l’obbligo di mettere almeno un metro di distanza tra noi e qualunque altro essere umano.

Una situazione surreale, incredibile, degna giusto di un romanzo di fantascienza. Invece tutto si svolge proprio nel nostro bel paese e la nostra amata Lombardia è esattamente l’epicentro di uno scenario tragico e assurdo che in tempi rapidissimi ha cambiato nel profondo la vita di tutti noi.

In un momento come questo è fondamentale mantenere virtualmente i contatti fra di noi e col resto del mondo: comunicare per non sentirsi soli, una battuta per alleviare la tensione, un abbraccio virtuale per stemperare l’angoscia e la paura.

Le Cascate del Niagara illuminate col tricolore italiano per esprimere solidarietà e amicizia in questo momento difficile

Oggi che i confini sono bloccati, ci affacciamo virtualmente al di là della frontiera per alcune testimonianze di milanesi che vivono all’estero: come stanno vivendo l’evoluzione di questa che proprio ieri è stata classificata come una vera e propria pandemia, un mostro che ormai si aggira, con effetti tragici, in tutto il mondo?

Continue reading

Progetto Bielorussia per i bambini: un concentrato di affetto e famiglia per farli sentire bene

L’”avventura milanese” che vi presento oggi è una storia straordinaria di amore e solidarietà, con protagonisti meravigliosi.

Circa un mese fa, del tutto casualmente, a casa di un’amica ho conosciuto Ester Mistò Pessina, una scrittrice milanese che ha al suo attivo numerose pubblicazioni come autrice di testi teatrali e racconti, oltre ad essere curatrice di libri d’arte.

Un sorriso aperto e un bell’approccio comunicativo. Alla fine dell’incontro questa elegante e giovane signora, infilando il caschetto e inforcando la sua bici per tornare a casa, mi promette un incontro ad hoc per raccontarmi che cos’è il PROGETTO BIELORUSSIA: l’esperienza che ha cambiato per sempre la sua vita.

Continue reading

MAQualecineforum

In principio era il cineforum, quello de “La corazzata Potëmkin” di fantozziana memoria. Poi il cinema è mutato in qualcosa di allora neppure immaginabile e il cineforum, quando va bene, è stato sostituito dai post social, più o meno salaci, più o meno riusciti…

Continue reading

Sollevamento pesi: il dolce peso della soddisfazione. Quando lo sport ti cambia la vita

A volte è facile trovare la propria strada. Alcuni fin da bambini capiscono istintivamente quali sono i propri punti di forza, le proprie capacità, le proprie passioni e hanno chiaro in mente quello che vorranno fare nella loro vita.

In certi casi si parla addirittura di vocazione.

Altre volte la strada è più tortuosa e la vita ci riserva solo successivamente delle vere e proprie sorprese,  svelandoci, magari per puro caso, attitudini che non ci sognavamo nemmeno di avere, in settori che non avremmo mai immaginato.

Questa è la storia di Vincenza Trapani, che per anni è stata convinta di essere un “brutto anatroccolo” nello sport e che ha poi scoperto, per puro caso, di essere un vero e proprio “cigno”.

Continue reading

Renato e Pulce: Natale a piedi sotto le stelle

Breve storia di Renato Frignani e del cane Pulce: un cammino avventuroso che dopo aver risalito l’Italia e attraversato la Lombardia continua anche durante le feste.

Nell’epoca delle vacanze organizzate e dei voli intercontinentali per poter dire “io lì ci sono stato” c’è ancora qualcuno che si entusiasma all’idea di un viaggio lento, povero in risorse ma ricco in stimoli ed esperienza. E’ quello che ha fatto Renato Frignani da Correggio, 38 anni e una gran voglia di camminare.

Continue reading