Category archive: Il mondo in-Quadrato

Il momento dell’isolamento: le voci dei milanesi che vivono all’estero

Quando abbiamo stappato lo spumante abbracciando amici e parenti la notte dell’ultimo Capodanno non avremmo mai immaginato, anche con la più fervida fantasia, di ritrovarci, nemmeno tre mesi dopo, confinati in casa e con l’obbligo di mettere almeno un metro di distanza tra noi e qualunque altro essere umano.

Una situazione surreale, incredibile, degna giusto di un romanzo di fantascienza. Invece tutto si svolge proprio nel nostro bel paese e la nostra amata Lombardia è esattamente l’epicentro di uno scenario tragico e assurdo che in tempi rapidissimi ha cambiato nel profondo la vita di tutti noi.

In un momento come questo è fondamentale mantenere virtualmente i contatti fra di noi e col resto del mondo: comunicare per non sentirsi soli, una battuta per alleviare la tensione, un abbraccio virtuale per stemperare l’angoscia e la paura.

Le Cascate del Niagara illuminate col tricolore italiano per esprimere solidarietà e amicizia in questo momento difficile

Oggi che i confini sono bloccati, ci affacciamo virtualmente al di là della frontiera per alcune testimonianze di milanesi che vivono all’estero: come stanno vivendo l’evoluzione di questa che proprio ieri è stata classificata come una vera e propria pandemia, un mostro che ormai si aggira, con effetti tragici, in tutto il mondo?

Continue reading

Milano All you can’t eat: rischio spreco alimentare.

Stiamo rivivendo le scene apocalittiche dei supermercati con i banchi completamente svaligiati, degli assalti ad accaparrarsi i viveri, delle risse in coda alla cassa, dell’acquisto compulsivo e frenetico dei primi giorni dalla diffusione dell’epidemia. Non è difficile prevedere che episodi simili si verificheranno ancora. Quanto di tutto questo cibo andrà o è già stato sprecato? Quanto si deteriorerà perché non conservato correttamente?

Continue reading

Quando Milano è (rin)chiusa per CoronaVirus

Duomo sigillato, spettacoli al Teatro alla Scala sospesi (è l’ottava volta in 240 anni), Accademia di Brera non visitabile, così come il Castello Sforzesco e tutti i principali musei e le più importanti attrazioni della città. Corso Como, meta della night-life più selvaggia tra calciatori, influencer, webstar e starlette, si ripiega su se stessa, come un adolescente che improvvisamente, dalla trance del ritmo e della musica, passi a una fase di apatia e depressione.

Continue reading

Progetto Bielorussia per i bambini: un concentrato di affetto e famiglia per farli sentire bene

L’”avventura milanese” che vi presento oggi è una storia straordinaria di amore e solidarietà, con protagonisti meravigliosi.

Circa un mese fa, del tutto casualmente, a casa di un’amica ho conosciuto Ester Mistò Pessina, una scrittrice milanese che ha al suo attivo numerose pubblicazioni come autrice di testi teatrali e racconti, oltre ad essere curatrice di libri d’arte.

Un sorriso aperto e un bell’approccio comunicativo. Alla fine dell’incontro questa elegante e giovane signora, infilando il caschetto e inforcando la sua bici per tornare a casa, mi promette un incontro ad hoc per raccontarmi che cos’è il PROGETTO BIELORUSSIA: l’esperienza che ha cambiato per sempre la sua vita.

Continue reading

Sollevamento pesi: il dolce peso della soddisfazione. Quando lo sport ti cambia la vita

A volte è facile trovare la propria strada. Alcuni fin da bambini capiscono istintivamente quali sono i propri punti di forza, le proprie capacità, le proprie passioni e hanno chiaro in mente quello che vorranno fare nella loro vita.

In certi casi si parla addirittura di vocazione.

Altre volte la strada è più tortuosa e la vita ci riserva solo successivamente delle vere e proprie sorprese,  svelandoci, magari per puro caso, attitudini che non ci sognavamo nemmeno di avere, in settori che non avremmo mai immaginato.

Questa è la storia di Vincenza Trapani, che per anni è stata convinta di essere un “brutto anatroccolo” nello sport e che ha poi scoperto, per puro caso, di essere un vero e proprio “cigno”.

Continue reading

Milano Atmosfere anni 60, 70, 80: l’effetto nostalgia crea un caso mediatico

Quando una mia ex compagna di liceo circa un mese fa mi ha invitata su Facebook ad iscrivermi a “Milano Atmosfere anni ’60-’70-‘80” non avrei mai immaginato che iniziasse per me una frequentazione così intensa e partecipata a un gruppo social.

Ho iniziato a leggere i primi post e subito si è aperta per me la scatola dei ricordi, una vera macchina del tempo. Non riuscivo più a smettere!

Continue reading

Ma tu dove t’addormenti?

Dove t’addormenti o meglio, dove ti capita di chiudere gli occhi… mentre sei sotto gli occhi di tutti? In riunione, a una conferenza, nel salotto degli amici, un micro sonnellino può sorprendere all’improvviso. Per i milanesi sempre di corsa è un po’ un rito, ma anche se potrà sembrare incredibile, ne aveva parlato addirittura nel ‘700 Jonathan Swift, il “padre” di Gulliver…

Continue reading